Il primo amplificatore per principianti

Il .

guitar amps wall

Ti stai avvicinando per la prima volta al mondo della chitarra elettrica e ti stai informando riguardo la scelta di un amplificatore? Ottimo perché in questo articolo parlerò esattamente di questo argomento!

Se hai già deciso quale chitarra elettrica acquistare e sei già informato riguardo a tutto quello che può servire per iniziare a suonare la chitarra, allora l'ultima cosa su cui devi soffermarti è la scelta dell'amplificatore! In questa guida tralascerò la scelta di acquistare testata e cassa separate perché non la reputo una scelta ottimale per un principiante.

Amplificatore combo a transistor

ampli combo frontIl mio consiglio, per chi si avvicina a questo mondo per la prima volta rimane sempre lo stesso: non sai se questa nuova passione possa durare anni oppure solo dei mesi o giorni, quindi a parer mio è inutile spendere troppi soldi inizialmente. Per cominciare va benissimo un amplificatore combo a transistor: con la parola "combo" si identifica il classico amplificatore provvisto di sezione amplificazione e sezione coni in un'unica struttura, mentre la tipologia a transistor permette di risparmiare diverse centinaia di euro in confronto all'altra scelta, ovvero le vecchie valvole. Il prezzo di questa categoria dovrebbe aggirarsi intorno ai 200 euro. La cosa più importante da considerare è il wattaggio ovvero la potenza di uscita del volume. Se pensi di voler iniziare fin da subito a strimpellare con gli amici e soprattutto insieme a una batteria, allora è importante non scendere sotto i 50 watt di potenza ed è consigliabile che l'amplificatore disponga di un cono da 10 o ancora meglio da 12 pollici. In ogni caso ci si può sempre far consigliare dal negoziante, specificando però la fascia di prezzo altrimenti tenderà a farti acquistare merce più costosa. In questo ambito la scelta della marca è quasi del tutto indifferente.

Amplificatore combo a valvole

ampli combo rearSe invece vuoi andare verso un territorio più professionale e con un suono di miglior qualità (che comunque a te sembrerà identico non avendo un orecchio allenato) puoi scegliere di acquistare un amplificatore valvolare spendendo un po' di più. In questo caso consiglio vivamente di acquistare un amplificatore usato avendo accortezza di chiedere informazioni riguardanti le condizioni del cono e magari visionandolo in prima persona, per evitare brutte sorprese. Il mio consiglio è quello di optare per un usato di marca abbastanza famosa (come Fender, Vox, Black Star, Marshall, Engl, Peavey, Mesa, Koch) così da poterlo rivendere facilmente a buon prezzo nel caso ti stufassi presto di suonare. Gli amplificatori valvolari hanno più potenza di quelli a transistor e quindi il wattaggio minimo consigliato scende a 30w. Preparati però a spendere almeno 500 euro e non comprare cineserie come lo Stinger a meno di non riuscire a trovarlo usato intorno ai 120 euro.

Indipendentemente dalla scelta tra valvolare e transistor, molti amplificatori oltre al canale di suono pulito ne possiedono un secondo che permette di attivare la distorsione. Se ne scegliessi uno con questa possibilità allora puoi evitare di comprare un pedalino overdrive o un pedalino distorsore, essendo appunto già integrato nell'amplificatore. Gli amplificatori vengono sempre venduti con il proprio cavo di alimentazione e ogni tanto qualche negoziante ti regala il cavo di collegamento per la chitarra, il jack. Ricorda anche che l'usato va sempre provato, soprattutto se vuoi acquistare da un privato. Nel caso di acquisto di un usato da un negozio invece solitamente si è coperti da un anno di garanzia, ma è sempre consigliabile chiedere prima!

Esperienza personale

Ho iniziato a suonare la chitarra con un amplificatore 30w a transistor e l'ho utilizzato per due anni tutti i giorni senza problemi, anche in sala prove. Dopo essere passato al mio primo amplificatore valvolare "serio" (un Laney) acquistato nuovo, decisi dopo altrettanti anni di rivenderlo per andare verso la scelta che mi porto dietro ancora al giorno d'oggi (Vox AC30) e ricordo che rimasi scottato dal fatto che il mio Laney perfettamente funzionante e dal look nuovo di zecca mi fu valutato veramente poco.. Da allora acquisto solo amplificatori usati, che il più delle volte non presentano alcun problema e nel caso mi stancassi di loro riuscirei a rivenderli quasi allo stesso prezzo di acquisto.

Conclusione

Se stai iniziando a suonare per la prima volta, acquista un amplificatore combo a transistor e spendi al massimo 200 euro scegliendone uno nuovo con potenza minima di 50 watt. Se vuoi acquistarne uno valvolare prendilo usato, con potenza a partire dai 30 watt. In questo caso preparati a spendere minimo 500 euro ma sappi che le possibilità di rivenderlo in futuro allo stesso prezzo sono alte. Acquista in un negozio e in caso di usato chiedi se la garanzia è di un anno.

Ricorda infine che l'amplificatore migliore, anche in ambito professionale, non esiste: il miglior amplificatore è quello con cui tu personalmente ti trovi meglio a suonare e con cui senti di avere più feeling!!

Pedali e chitarre IN VENDITA

pool 293Ti interessa il pedale di cui hai appena letto la recensione? E' possibile che io lo abbia in vendita sulla mia pagina di mercatino musicale quindi vai a dare un'occhiata!

Tutti i marchi e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.
Testi: © 2014 - 2019 Copyright Alberto Dessì. Vietata la copia anche parziale.
Note Legali - Privacy - Cookie Policy

facebook youtube Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari per il suo funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.