Recensione del pedale Boss OD-1 OverDrive

Il .

Voto: 3/5 Buon overdrive vintage ma niente di più

boss od1 overdrive 350Il Boss OD1 OverDrive è stato il primo pedale compatto prodotto dalla Roland con la sua nuova linea Boss, nonché il primo pedalino overdrive mai creato!! Il pedale è stato immesso sul mercato nel 1977 ed è fuori produzione dal 1985 anche se negli ultimi anni ha visto la luce il nuovo Boss OD-1x Overdrive, rivisitazione moderna di questo antico pedale ma in versione digitale.

Il pedale possiede due semplici controlli, il Level che permette di regolare il volume dell'effetto quando è inserito, e Over Drive che regola invece il grado di saturazione del segnale. Manca quindi il potenziometro dei toni, introdotto in tutte le versioni successive e diventato uno standard su tutti i pedali overdrive e distorsioni. Questo è uno dei tanti pedali Boss che per funzionare richiede il vecchio alimentatore Boss ACA, ovvero una alimentazione a 12 volt che viene poi ridotta internamente dal pedale a 9v tramite una resistenza e un diodo, vecchia strategia che veniva utilizzata quando gli alimentatori si vendevano prevalentemente sbilanciati. Esistono comunque molti escamotage per riuscire a far funzionare al meglio questi vecchi pedali, ti consiglio dunque di leggere la guida che ho scritto a riguardo. Il Boss OD1 Overdrive può quindi essere alimentato tramite batteria interna a 9 volt oppure tramite alimentatore esterno a 12 volt con assorbimento a 4 mA.

Questo pedale, essendo il primo overdrive mai creato, secondo la logica dovrebbe costare una valanga di soldi ma invece è possibile riuscire a reperirlo usato intorno ai 150 - 200 euro, nulla a che vedere con i prezzi dei primi Big Muff che attualmente raggiungono anche i 1000 euro. Questo è dovuto al fatto che effettivamente non è un grande overdrive e molti altri pedalini Boss sono veramente superiori in termini di prestazioni e qualità del suono, e anche relativamente economici.

boss od1x overdrive 350Il sostituto odierno di questo overdrive è il Boss OD3 Overdrive, provvisto ovviamente del potenziometro dei toni. Questo pedale a confronto possiede più volume in output, un po' più di gain e in generale sembra essere più aggressivo del suo predecessore. Ho saltato invece il paragone con il Boss OD2 Turbo Overdrive perché quest'ultimo risulta veramente molto più aggressivo e con carattere diverso dalla linea di sound dell'OD1 e dell'OD3, mantenendo comunque la possibilità di ottenere un soft overdrive anche con esso. Anche in confronto al Boss SD1 Super Overdrive (pedale che adoro) siamo su due piani diversi.

In conclusione, il Boss OD1 OverDrive è un buon pedale, fornisce un overdrive abbastanza soft e dinamico, ma niente di più. Ci sono sicuramente in commercio dei pedali migliori e di prezzo molto più contenuto. Personalmente il fatto che l'OD1 non possegga il potenziometro dei toni è una cosa che non riesco proprio a mandar giù e per questo non me la sento di consigliare l'utilizzo di questo pedale.

Tutti i marchi e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.
Testi: © 2014 - 2019 Copyright Alberto Dessì. Vietata la copia anche parziale.
Note Legali - Privacy - Cookie Policy

facebook youtube Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari per il suo funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.