Recensione del pedale Electro Harmonix Bass Big Muff

Il .

Voto: 3/5* - Buon fuzz, molto simile ai vecchi modelli russi

electro-harmonix-bass-big-muff-350

Il Bass Big Muff è una delle nuove edizioni del pedale fuzz più famoso della Electro Harmonix, e finalmente posso dire che questa versione è degna di portare il nome "Big Muff"!!
Il suono di questo pedale è basato sui vecchi modelli russi, esso infatti si avvicina particolarmente al suono del Sovtek Big Muff V8 nero, sebbene il suo colore sia verde, mossa strategica per ricordare il Sovtek Big Muff V7 C verde militare, prodotto in russia negli anni novanta e ancora oggi ricercatissimo. Il fuzz che genera è molto selvaggio e graffiante, anche se devo ammettere che mi piace un po' meno in confronto ai suoi predecessori della Sovtek. Il potenziometro dei toni garantisce una vasta gamma di frequenze e quello del sustain dona moltissima distorsione. Sebbene sia stato progettato per basso, suona egregiamente anche con la chitarra ed è alimentabile tramite batteria o tramite alimentatore esterno 9V DC.
Il Bass Big Muff possiede un'uscita jack aggiuntiva chiamata Dry Out che permette di far uscire separatamente il segnale non processato. Possiede inoltre uno switch a tre posizioni: Norm, Bass Boost e Dry. La modalità Bass Boost potenzia la risposta dei bassi e a mio parere non è un granché, mentre la modalità Dry permette di miscelare al fuzz il segnale pulito dello strumento che si sta utilizzando, senza però poter regolare il suo volume. Ne consegue che per avere un buon risultato sonoro, il volume del segnale pulito dovrà essere regolato attentamente dall'amplificatore per far sì che non sovrasti il fuzz oppure, viceversa, che non venga soffocato dall'effetto.. un po' scomodo!!

Le sostanziali differenze dai modelli russi sono le seguenti:

  • pesa meno ed è molto piccolo;
  • è possibile alimentarlo tramite alimentatore esterno;
  • il potenziometro dei toni è un po' meno dinamico;
  • possiede più medi e meno bassi;
  • con la chitarra è un po' più squillante;
  • uscita dry out e switch a 3 posizioni.

A mio parere il Bass Big Muff risulta essere un valido fuzz di nuova generazione, economico e performante, e se decidessimo di abbinarlo a un buon equalizzatore, per esempio all'Empress ParaEq oppure al WMD Parametric EQ, il suo suono migliorerebbe ulteriormente, tanto da meritarsi un voto di 4/5*!
Nel 2014 è stata presentata la sua versione più compatta, chiamata Nano Bass Big Muff, identica nel suono ma senza la modalità Dry e senza uscita Dry Out.
Il Bass Big Muff è ideale per chi non vuole spendere troppi soldi e tempo nella ricerca di una delle versioni russe dei Big Muff fuori produzione; i chitarristi e bassisti che suonano musica Alternative saranno invece attratti da questo suono feroce che non macherà di ispirare la loro creatività!

Pedali e chitarre IN VENDITA

pool 293Ti interessa il pedale di cui hai appena letto la recensione? E' possibile che io lo abbia in vendita sulla mia pagina di mercatino musicale quindi vai a dare un'occhiata!

Tutti i marchi e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.
Testi: © 2014 - 2019 Copyright Alberto Dessì. Vietata la copia anche parziale.
Note Legali - Privacy - Cookie Policy

facebook youtube Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari per il suo funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.