Recensione del fuzz Zvex Mastotron

Il .

Voto: 4/5 - Fuzz con molte possibilità di personalizzazione

zvex mastotron

Lo Zvex Mastotron è un fuzz non molto conosciuto e a volte sottovalutato, adatto sia alla chitarra che al basso. E' un fuzz al silicio quindi un po' meno problematico e capriccioso di quelli al germanio anche se per utilizzarlo al meglio è comunque consigliabile inserirlo per primo subito dopo lo strumento.
Questo pedale introduce tutta una serie di "nuovi" controlli oltre i soliti potenziometri per regolare il volume, i toni e il gain. Sono presenti infatti tre ulteriori manopole: PW ci permette di regolare la larghezza dell'onda della distorsione, modellandone la forma; RELAX/PUSH ci permette di aumentare a nostro piacimento l'impedenza del segnale in entrata così da rendere il pedale idoneo a tutti i pickup, che siano attivi o passivi. Questo potenziometro aperto al 100% fa entrare il segnale senza modificarlo, mentre più si ruota verso RELAX più viene applicata l'impedenza e il suono diventa soffice, meno spinto. Per assurdo, grazie a questa manopola, possiamo interfacciare al pedale anche la voce di un cantante o un pianoforte. Infine tramite il selettore a tre vie SUBS Switch con posizioni 2 1 3 si può regolare la presenza del low end in maniera molto drammaticamente, dalla posizione 1 flat, alla posizione 3 iper presente sui bassi.
Il pedale può essere alimentato tramite batteria interna da 9 Volt oppure tramite alimentatore esterno sempre da 9V con assorbimento di appena 1 mA!!

Se è la prima volta che si utilizza il Mastotron, consiglio di partire impostando PW al minimo così da avere una regolazione d'onda classica, il Fuzz quasi al massimo, Relax/Push al massimo così da avere il suono in entrata in flat, e il SUBS Switch impostato su 1. Da questa configurazione poi si può iniziare a modificare i parametri e mixarli per vedere cosa esce fuori, il Mastotron non mancherà di stupirti anche più di una volta!
Il Mastotron presenta principalmente un unico suono fuzz, a differenza del suo fratellone Fuzz Factory che invece permette di ottenere veramente molti fuzz diversi, pena la difficoltà nel riuscire a gestirli. Il Mastotron è invece esattamente l'opposto: offre un unico suono e molti potenziometri per le sue regolazioni. La sua caratteristica principale è proprio quella di offrire potenziometri che solitamente non sono presenti negli altri fuzz, tramite cui controllare e regolare il suono del fuzz quasi alla perfezione, rendendolo idoneo a quasi tutti i tipi di chitarre e bassi!
A me piace utilizzarlo in svariati modi: ogni tanto lo imposto per imitare il suono del Fuzz Face con un po' più di gain e altre volte lo imposto per ottenere un suono veramente cattivo e molto gracchiante. Se invece lo posizioniamo veramente per primo nella nostra catena di effetti, e quindi prima di tutti gli overdrive e distorsioni, è interessante sperimentare come esso reagisca in combinazione con essi. Possiamo infatti attivare il Mastotron e per esempio il Fulltone OCD e vedere come quest'ultimo venga influenzato dal fuzz, in più sempre grazie ai controlli Relax/Push e PW possiamo modellare il segnale e ottenere sonorità che neanche immaginavamo.
Il costo di questo fuzz è un po' altìno ma per fortuna se segliamo di acquistare una delle versioni non dipinte a mano (come quella in foto) il costo si aggirerà intorno ai 150 euro nuovo, e 110 euro usato! Da provare!

Pedali e chitarre IN VENDITA

pool 293Ti interessa il pedale di cui hai appena letto la recensione? E' possibile che io lo abbia in vendita sulla mia pagina di mercatino musicale quindi vai a dare un'occhiata!

Tutti i marchi e le immagini appartengono ai legittimi proprietari.
Testi: © 2014 - 2019 Copyright Alberto Dessì. Vietata la copia anche parziale.
Note Legali - Privacy - Cookie Policy

facebook youtube Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari per il suo funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.